LA 2B ALLE PRESE CON L’AREA… DELL’EXPO

dicembre 15, 2015

Quest’anno nella classe 2B della scuola Bachelet l’argomento delle aree in Geometria è stato introdotto con un lavoro a gruppi, in cui gli studenti hanno dovuto riprogettare e riqualificare l’area dell’Expo 2015 di Milano: scelta la finalità a cui destinare l’area, i diversi gruppi hanno dovuto inserire edifici, aree verdi, musei, ristoranti, ecc, verificando dalla cartina la fattibilità del proprio progetto.

È stato un lavoro molto interessante, in cui i ragazzi si sono lasciati coinvolgere, guidare dal professore e si sono confrontati con i propri compagni; è stato utile per introdurre il concetto di area e ricavare dall’esperienza le formule per calcolarla nei triangoli e nei principali quadrilateri, oltre che per lavorare sulla riduzione in scala e quindi sul concetto di rapporto.

Tra i possibili sviluppi del lavoro si ipotizza una collaborazione con Tecnologia per la realizzazione dei plastici relativi ai diversi progetti.

20151209163547996_0001

“La nostra idea è quella di progettare un intero quartiere circondato dal verde, rispettando i temi dell’Expo come la biodiversità e il cibo. All’interno di quest’area abbiamo posizionato tutti i luoghi necessari alla vita quotidiana (scuole, supermercati, ecc), e come punto principale un palazzo con dei ristoranti tipici; ci sono parchi che circondano i padiglioni che sono stati mantenuti dall’Expo, collegati tramite una strada pedonale che passa sotto il decumano. Questo lavoro ci ha appassionato molto perché è un modo diverso per imparare la geometria, stimolando anche la nostra creatività.” (Francesca D. B, Sara L, Alice L, Jacopo B, Nicolò F, Federico N)

“Dopo la proposta del professore, si è fatta strada dentro di noi un’idea comune, ci siamo confrontati, abbiamo discusso e fatto modifiche; ne è emerso qualcosa di molto diverso dall’idea iniziale. Abbiamo realizzato un’area museale, con tanto di spazi verdi, a tema italiano: abbiamo voluto valorizzare il nostro Paese, la sua storia, cultura e biodiversità. Questo lavoro ci ha divertiti molto, perché dovevamo non solo studiare, ma realizzare qualcosa di nostro.” (Matteo M, Federico M, Marco G, Benedetta G, Elena M, Sara S, Laura F)

20151209163140689_0001

“Abbiamo progettato un’area con un’università (con la facoltà di Scienze Naturali, per riprendere il tema dell’Expo), con zone abitate per studenti e aree verdi. Questo lavoro ci è piaciuto molto: ogni tanto è divertente imparare insieme dall’esperienza, al posto di studiarle magari più velocemente dai libri.” (Lorenzo G, Flavio M, Giorgio T, Marcello P, Alessandro L. M, Michele M)

“Nel nostro progetto abbiamo valorizzato il tema della biodiversità, inserendo come elemento caratteristico all’interno dell’area dell’Expo uno zoo, da visitare a bordo di alcune barche. È stato molto interessante, ma anche faticoso: abbiamo dovuto confrontarci gli uni con gli altri, perché c’erano molte divergenze d’opinione. Alla fine però siamo giunti ad un’unica idea che ha tenuto conto del contributo di ciascuno.” (Tommaso S, Stefano R, Francesca C, Alessia C, Giulia A, Anna P)

20151209163200119_0001

“Abbiamo deciso di inserire nel nostro lavoro un padiglione per ogni regione d’Italia, per riprendere il tema dell’Expo che si è tenuto nel nostro Paese; questi padiglioni sono disposti nell’area a nostra disposizione cercando di stilizzare una cartina dell’Italia. Abbiamo inoltre aggiunto un percorso sulla biodiversità e quattro sezioni all’aperto che rappresentano mare, montagna, pianura e collina. Per mostrare ai visitatori tutto il nostro progetto dall’alto, abbiamo posizionato un trenino sopraelevato, che permette una visione d’insieme. Per noi questo lavoro è stato molto interessante perché ci ha permesso di capire in modo diverso e divertente l’area e il perimetro di diverse figure.” (Gaia M, Lucia S, Elisa R, Miriam C, Gaia A, Rachele M)

20151209163054279_0001 20151209162914363_0001